Seminario di formazione professionale a Verona

Seminario di formazione professionale a Verona

L’Ordine degli Architetti e degli Ingegneri della Provincia di Verona, con il contributo incondizionato di Eterno Ivica, organizzano un seminario d'aggiornamento professionale dal titolo:

"PROGETTAZION, TECNOLOGIA, MATERIALE E MODALITA' DI POSA DEI MANTI IMPERMEABILI A BASE BITUMINOSA NELLE STRUTTURE CIVILI ED INDUSTRIALI"

L'evento si terrà Lunedì 19 Giugno 2017 dalle ore 14.15 alle ore 18.30  presso Sala Formazione Associazione M15 - Via Santa Teresa 2, Verona.

Agli Architetti partecipanti saranno riconosciuti 4 CFP per l'intero seminario;
Agli Ingegneri partecipanti saranno riconosciuti 4 CFP per l'intero seminario;

Si ricorda che ai fini del rilascio dei CFP è obbligatoria la presenza al 100% della durata del seminario.

La Partecipazione è GRATUITA.
Numero di partecipanti MAX 160 persone, suddivisi in 80 architetti e 80 ingegneri.

RELATORI

Ing. Cristiano Vassanelli - esperto in Acustica Edilizia
 

PROGRAMMA

14.15 – 14.30: registrazioni partecipanti

14.30 – 14.40: saluti e presentazione del seminario

14.40-16.30: Analisi delle varie tecnologie e materiali adibiti all’impermeabilizzazione

  • Introduzione alle tecniche ed ai materiali adibiti all’impermeabilizzazione delle strutture con teli prefabbricati, analisi e valutazione dei pro e dei contro e loro principali destinazioni d’uso:
  1. Impermeabilizzazione con fogli sintetici (PVC, TPO, HDPE);
  2. Impermeabilizzazione con teli a base elastomerica (EPDM);
  3. Impermeabilizzazione con membrane bitume-polimero;
  • Anatomia di una membrana impermeabilizzante in bitume modificata con polimeri:
  1. Analisi dei componenti (massa, armature e finiture);
  2. Cenni al processo produttivo;
  • Conoscenza delle caratteristiche meccaniche e scelta della corretta destinazione d’uso delle membrane bitume-polimero;

Sollecitazioni a cui sono sottoposti i manti impermeabili in bitume-polimero e patologie causate dalla cattiva progettazione di un manto impermeabile.

  • Sollecitazioni a cui sono sottoposti i manti impermeabili:
  1. Deformazione dei manti (reptazione) causati da cattiva progettazione o esecuzione;
  2. Invecchiamento;
  3. Stress termici (cicli caldo-freddo);
  4. Agenti atmosferici (grandine, vento);
  • Esempi di coperture affette da difetti e valutazione dei possibili interventi correttivi:
  1. Rappezzi del manto impermeabile;
  2. Risanamento e/o rifacimento del manto impermeabile;

16.30– 16.40: pausa

16.40 – 18.15: La protezione dei manti bitume-polimero

  • Tecniche di protezione del manto impermeabile:
  1. Autoprotezione dei manti impermeabili (lapidea, metallica  o in tessuto non tessuto);
  2. Preparazione e pulizia del supporto per poi procedere alla pittura;
  3. Pitture colorate o a base alluminio per la protezione dei manti;
  • Tecniche di protezione del manto impermeabile per il risparmio energetico:
  1. Pitture ad altissima riflettività ed emissività all’infrarosso (Cool Roof);

Cenni alle modalità di posa in opera delle membrane bitume-polimero

  • Analisi e scelta della corretta destinazione d’uso (Marcatura CE e Norma 13707);
  • Tecniche di posa in opera e raccomandazioni;
  1. Preparazione del piano di posa;
  2. Disposizione dei teli;
  3. Misure minime dei sormonti;
  4. Posa in totale aderenza;
  5. Sormonti;
  • Dettagli di posa secondo Norma UNI 11333-1;
  1. Posa in mono strato;
  2. Posa in doppio strato;

Impermeabilizzazione con membrane autoadesive

  • Analisi e scelta della corretta destinazione d’uso;
  • Tecniche di posa in opera e raccomandazioni;

Impermeabilizzazione con prodotti liquidi a base cementizia, elastomerica o poliuretanica

  • Impermeabilizzanti cementizi per interventi in condizioni di spinta negativa;
  • Impermeabilizzanti cementizi per interventi di impermeabilizzazione dei massetti;
  • Impermeabilizzanti liquidi monocomponenti a base di bitume ed elastomeri o poliuretano.

18.15– 18.30: domande/risposte e saluti di chiusura